Sei in:   Home Blog Prima delle Nozze

Confetti e Bomboniere

Vota questo articolo
(0 Voti)

A questo punto l'orizzonte dovrebbe cominciare a schiarirsi. Le varie domande agli apparati civili e religiosi sono state fatte, avete finalmente deciso chi invitare e chi no, le partecipazioni sono state inviate, cominciate a ricevere i primi aggiornamenti sulla vostra lista nozze e a preparare i relativi ringraziamenti, ma non è ancora il momento di riposarvi: ora occupatevi di confetti e bomboniere!

Bomboniere e confetti sono un dono che la coppia offre agli invitati come ricordo e ringraziamento per aver condiviso insieme a loro la gioia di un momento così unico ed emozionante. Contenuto e confezioni sono scelti
insieme dai futuri sposi, ma è una spesa che dovrebbe competere alla famiglia della sposa, in ogni caso ricordate di fare l'ordine circa due mesi prima del matrimonio. Anche in questa circostanza dovrete porvi la fatidica domanda: "Uno per tutti o due pesi e due misure?"

Nella scala dei rapporti umani certamente non potrete mettere sullo stesso piano il vostro giornalaio, anche se tutte le mattine vi chiede come state, con l'amico o l'amica che da anni ha condiviso con voi gioie e dolori. Però, anche il giornalaio vi è simpatico e, oltre tutto, la mattina, intanto che vi chiede come state, si interessa anche sui preparativi delle vostre nozze. Allora, come fare?

A questo punto risolverete il dilemma offrendo al vostro giornalaio il classico sacchettino di confetti e all'amico, o amica, qualcosa di più "importante" come una bella bomboniera. Anche i colleghi di lavoro saranno particolarmente solleciti nel domandarvi notizie sulle imminenti nozze e magari si uniranno per farvi un regalo, quindi è scontato che non li lascerete senza confetti.
Nulla vieta che a qualche collega, con il quale siete più in confidenza, offriate la bomboniera, così come al "capo", che magari ha pensato bene di omaggiarvi in busta paga. Però , se nello stesso gruppo di persone alcune riceveranno solo i confetti e altre anche la bomboniera, fatelo con molta
discrezione. Ricordate che sono i piccoli gesti di attenzione verso gli altri a fare di voi una persona "speciale", in ogni frangente.
Una questione di forma? No, piuttosto il riconoscimento della presenza di una vasta gamma di emozioni, sentimenti e affetti indispensabile per districarsi tra le innumerevoli relazioni umane.

Il dono della bomboniera nasce come ringraziamento a tutti coloro che, partecipando al festeggiamento del matrimonio, hanno offerto un regalo o una particolare vicinanza affettiva. Inoltre è considerata un concreto ricordo dell'evento che permarrà nel tempo.
La tradizione vuole la bomboniera classica in cristallo Swarosvki, vetro di Murano, argento, porcellana di Limoges o di Capodimonte ma, in linea generale, va bene qualsiasi oggetto, purché di buon gusto e magari personalizzato con i nomi degli sposi.
Non è necessario spendere un patrimonio per l'acquisto di questo oggetto, basta saper scegliere. Possibilmente meglio evitare l'anonimo soprammobile, che finirebbe quasi certamente dimenticato in un oscuro cassetto, riciclato e, infine, nel cestino dei rifiuti.
Oggi si tende a orientarsi su qualcosa che abbia anche un'utilità pratica, magari come posacenere, portaritratti, pinza fermacarte, oppure un bel segnalibro in argento, confezionato in modo adeguato alla circostanza.
Un'idea simpatica è quella di offrire una fotografia degli sposi scattata insieme al singolo ospite e ben incorniciata.

Letto 377 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.