Sei in:   Home Blog Il ricevimento

Musica e Animazione Matrimonio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un'attenzione speciale nell'organizzazione del matrimonio deve essere dedicata alla scelta della musica, magica evocatrice di emozioni, che farà da romantico sfondo alla cerimonia. L'importanza della musica è, non a caso, ampiamente riconosciuta al punto che, spesso, ci si accorge di quanto sia fondamentale proprio quando manca!

Inoltre, siamo ormai tutti talmente abituati ad ascoltarla nella nostra quotidianità che la sua mancanza, proprio nel giorno del matrimonio, sarebbe addirittura inconcepibile.
È senz'altro opportuno scegliere con cura e attenzione i generi musicali e i relativi brani che più vi piacciono, e che magari vi rappresentano anche come "coppia". Se fra i vostri amici o conoscenti c'è un buon musicista, potrete rivolgervi a lui direttamente, sempre che sia disposto a esibirsi nel corso di una cerimonia che prevede tempi di esecuzione ben determinati.
In caso contrario potrete rivolgervi a conservatori, scuole di musica o gruppi musicali, accordandovi per il disbrigo burocratico delle pratiche di autorizzazione (SIAE) che, lo ricordiamo, prevedono per legge una quota standard da pagare per la tutela del "diritto d'autore",
Nelle varie fasi della giornata l'accompagnamento delle note musicali si dimostrerà indispensabile, sia per conferire solennità al rito sia per sottolineare la festosità dell'evento.
Cercate di avere le idee chiare a questo proposito con un certo anticipo e poi rivolgetevi alle persone competenti per concretizzare i vostri desideri.
Con loro potrete preparare una sorta di colonna sonora su misura, che dovrà naturalmente essere coerente con il vostro stile, con il tipo e il luogo della cerimonia e, se previsto , con l'intrattenimento successivo.
In questa fase ritagliatevi del tempo per l'ascolto dell'esecuzione dei vari brani, definendo con gli esecutori una sorta di "scaletta". Le musiche dovranno essere eseguite nel medesimo ordine in cui saranno proposte nel giorno del matrimonio, dandovi la possibilità di verificarne la giusta successione.
l repertori potranno spaziare dal classico al moderno, dalle musiche da film alle proposte inedite, magari create dagli stessi esecutori.
In tutti i casi tenete sempre presente l'età media e le possibili preferenze dei vari ospiti. Nessuno pretenderà che le vostre scelte soddisfino tutti, dalla zia ottantenne al cugino sedicenne, ma una scelta equilibrata
di musiche e generi potrebbe dimostrarsi in grado di accontentare un po' tutti.

Letto 356 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.