Stampa questa pagina

La torta nuziale

Vota questo articolo
(1 Vota)

Tradizione vuole che la torta faccia la sua comparsa intera e che sia posta davanti agli sposi che, sotto il flash del fotografo, si cimentano nel taglio.
La prima fetta va al neomarito, poi sarà sempre la sposa che offrirà le fette successive alla suocera, alla mamma, al suocero, al papà, ai testimoni, dopodiché i camerieri penseranno agli invitati.

Anche per la torta regolatevi secondo la stagione, il luogo e lo stile complessivo della cerimonia. Di grande impatto quella a più piani, tre, cinque o sette, tondi e sovrapposti, dal più grande al più piccolo partendo dal basso, con in cima i due tradizionali sposini di zucchero.
Buon successo hanno anche quelle a un solo piano, quadrate o tonde, specie se di grandi dimensioni e personalizzate con le iniziali degli sposi, a forma di cuore oppure decorate con fiori freschi, tulle, colombi o fedi intrecciate.
Tradizionale la crostata con frutti di bosco, la millefoglie, la mimosa oppure la Saint-Honorè.
Un'antica tradizione vuole che nella torta sia inserito un anello e l'invitato che lo troverà, sempre che non ci si strozzi, potrà godere di grande fortuna per tutto l'anno successivo.

Letto 431 volte

Articoli correlati (da tag)